MEZZA LUCE MEZZO BUIO, QUASI ADULTI

RECENSIONE DI ROSA ELENIA STRAVATO

Mezza-luce-mezzobuio-quasi-adulti_fronte-cover.jpg

Carlo Bertocchi ha pubblicato un romanzo che ha una potenza evocativa devastante: è un racconto che si dispiega nei luoghi abitati da ciascuno di noi, che avanza riflessioni abusive e che ci permette di evadere… semplicemente consegnandosi ad esso.

Il romanzo, edito da TerraRossa Edizioni, ha uno stile incalzante e ironico. Vi è, quasi, la testimonianza del superamento dell’ovvietà: è un perfetto esempio di irruenza intelligente, di accattivante costruzione drammaturgia degli eventi narrati. Un libro ben scritto, insomma: una storia che ha il giusto ritmo delle pause e delle accelerazioni.

Bert e la sua combriccola vivono con l’adrenalina a mille tipica dei ragazzetti in piena festa ormonale adolescenziale. Sono vogliosi e curiosi  di scoprire qualsiasi cosa. Sono ragazzi incoscienti e impertinenti che fuggono dal bon ton familiare per piombare in scenari rocamboleschi in cui si celano assassini e nuovi eventi. Ma, ovviamente, nulla è troppo lineare e a movimentare il tutto vi è Billy con la sua combriccola di bad boys.

E poi, anche nel tumulto adolescenziale, entra la ragazza dalle lentiggini irresistibili. La bella Matilda sarà la croce e la delizia del protagonista che, mai, apparirà banale o dipinto sommariamente. La potenza di questi personaggi è la loro capacità di vivere oltre la penna, di riuscire a essere in carne ed ossa della sostanza umana più vera e vicina al lettore.  E così, tra primi sorrisi, ginocchia sbucciate e risse; il nostro protagonista si troverà costretto a battere delle strade che non avranno carezze in serbo per lui.

Dove l’irrazionale diventa razionale, dove l’irresistibile diventa mefistofelico; questo romanzo è una scorpacciata di inattesi momenti che catapultano il lettore in un possibile. Un romanzo che conosce la meraviglia dello stupore e la possibilità di non crollare nelle routine stazionarie.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...